FORNO STATICO O VENTILATO?

Forno statico o ventilato? E se ho solo uno o l’altro? Spesso ci facciamo questa domanda mentre leggiamo le ricette e a volte rinunciamo perché non sappiamo come fare per poter cuocere nel modo giusto il nostro piatto.

Ecco sono qui per spiegarvi quando e come usare l’uno o l’altro e per darvi tutti i trucchi giusti nel caso abbiate a disposizione solo una tipologia di forno.

Per prima cosa vi spiego la differenza tra i due tipi di cottura.

FORNO STATICO

La cottura con forno statico funziona per irraggiamento cioè le resistenze poste sopra e sotto al forno cuociono le pietanze più lentamente, in modo meno uniforme ma più delicato. Questa cottura è adatta a tutte le preparazioni che contengo lievito (pane, pizza, pan di spagna). E’ una cottura che rende il cibo asciutto e cotto al interno. Togliere sempre la leccarda dal forno, in questo modo la diffusione del calore non sarà bloccata.

FORNO VENTILATO

La cottura con forno ventilato è la più veloce in quanto la ventola muovendo l’aria consente la cottura in modo veloce e uniforme. Questa cottura rende i cibi croccanti al esterno e morbidi al interno. E’ adatta per la cottura di pasta al forno, arrosti, biscotti, crostate e dolci con cuore morbido.

CUCINARE SOLO CON FORNO STATICO

Se si possiede solo un forno statico ma la ricetta prevede forno ventilato dovrete semplicemente aumentare la temperatura di 20° quindi se sono previsti forno ventilato 180° voi infornerete a 200°

CUCINARE SOLO CON FORNO VENTILATO

Se avete solo forno ventilato e dovete preparare il vostro piatto dovete semplicemente abbassare la temperatura di 20° quindi se la ricetta prevede forno statico a 180° voi infornerete a 160°, naturalmente controllate sempre la cottura. Per quanto riguarda i lievitati vi consiglio di spennellare la superficie con del latte o del uovo o del burro fuso in modo da creare la crosticina. Inoltre inserite per la prima metà della cottura una ciotola con del acqua nel forno cosi che si crei la giusta umidità.

Questo è un forno di piccole dimensioni (più o meno come un microonde) che funziona sia da statico che da ventilato. Il prezzo è ottimo e potrete fare tantissime cotture. Date un occhiata qui.

ANCORA QUALCHE CONSIGLIO:
  1. I forni casalinghi non sono mai precisi di temperatura, controllate sempre con un termometro da cucina o ad occhio verificate che proceda tutto nel modo giusto.
  2. Per le preparazioni lievitate non aprite mail il forno prima della scadenza del tempo.
  3.  Cucinate divertendovi e se qualcosa dovesse andare male nulla di grave ci si riprova!!

Ora che avete tutti i trucchetti per il forno, perché non provate a fare il pane fatto in casa? ECCO LA RICETTA!

Spero di esservi stata utile, lasciatemi un commento o un mi piace e non dimenticatevi di seguirmi anche sui Social!

GRAZIE A TUTTI E ALLA PROSSIMA RICETTA!

2 pensieri su “FORNO STATICO O VENTILATO?

  1. io solitamente utilizzo il forno ventilato….. mi trovo molto bene come tipo di cottura. Ormai mi ci sono abituata…..

Ciao lascia un commento e dimmi cosa ne pensi!

Torna in alto
Privacy Policy Cookie Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: