ASTUZIE IN CUCINA

Le astuzie in cucina sono fondamentali per chi sta imparando a cucinare.

Volevo scrivere un articolo per aiutarvi ad avere alcuni trucchi e consigli se siete alle prime armi con la cucina o magari ci sono semplicemente delle malizie a voi ignote.

Qui troverete alcuni suggerimenti utili per poter portare a termine nel migliore dei modi le vostre ricette. Metodi di cottura, errori nel salare i piatti e tanto altro che vi potrà tornare utile. Continua a leggere non te ne pentirai.

METODI DI COTTURA

Uno dei segreti in cucina è sapere riconoscere le cotture adatte, di seguito un elenco con tutti i metodi di cottura:

  • cottura a bagnomaria: il calore viene trasmesso al cibo attraverso una padella immersa in una pentola con  acqua bollente.
  • Cottura al vapore: Viene garantito il mantenimento del vapore senza la dispersione dei liquidi del cibo. In questo modo si mantengono tutte le proprietà e gli aromi. Viene effettuato o con delle apposite padelle, o con pentola a pressione inserendo una griglia o con il microonde con gli appositi contenitori. Qui sotto vi indico due prodotti uno per microonde e una pentola normale ad un ottimo prezzo.

ECCO DUE VAPORIERE, LA PRIMA CLASSICA, LA SECONDA DA UTILIZZARE IN MICROONDE!

.

  • Cottura arrosto: è la cottura fatta in forno, che sia statico o ventilato sempre ad alta temperatura.
  • Cottura brasata: anche questa viene effettuata in forno a 160°/180° principalmente per carni bianche, rosse e selvaggina. In questo caso la cottura però avviene al interno di una pentola con coperchio che mantiene il vapore.
  • Cottura in forno: classica cottura a temperatura costante in forno su teglia da forno.
  • Cottura Stufata: si prepara un fondo di cottura con cipolla sedano e carota (le verdure vanno affettate e non bruciate) e si cuoce a fuoco lento continuando ad aggiungere liquido di cottura.
  • Cottura in Umido: si cuoce in padella molto calda inserendo al alimento dopo la rosolatura il liquido di cottura (es. brodo).
  • Cottura alla griglia: La cottura viene effettuata su una padella da griglia o su una griglia elettrica. QUI TROVATE UN OTTIMA PADELLA DA GRIGLIA

Bollitura: si cuociono i cibi al interno di un liquido (brodo, vino o semplicemente acqua). Attenzione a non prolungare troppo la cottura o si perderanno i sapori del cibo. Si eseguono anche la sbollentatura cioè si cuoce per pochissimo tempo il cibo in acqua e poi lo si immerge in acqua fredda (serve per sbucciare i cibi).

Frittura: cottura in olio bollente (semi o mais), burro o margarina mantenendo la temperatura costante.

Cottura al salto: cottura di alimenti tagliati sottili direttamente in padella su un fuoco vivo senza coperchio. Generalmente si fa con un filo d’olio o una noce di burro.

Ora passiamo ad un argomento sicuramente utile per tutti. Alcuni accorgimenti per riuscire al meglio nelle preparazioni delle vostre delizie.

ASTUZIE

  • ALBUMI: per mantenere gli albumi montati a neve aggiungete poco prima della fine della preparazione qualche goccia di succo di limone in questo modo non si smonteranno. Usate sempre uova a temperatura ambiente.
  • ARROSTO: per non perdere gli aromi del arrosto a fine cottura prima di tagliarlo lasciatelo riposare coperto per 10 minuti.
  • CARNE ALLA GRIGLIA: prima di cuocere la carne lasciatele marinare in un miscuglio di olio d’oliva e erbe aromatiche per circa un’ora. Al momento della cottura rilascerà tutti i sapori e i profumi.
  • CREME: per non creare quella sorta di strato di pellicola sulle creme prima di metterle in frigorifero ricopritele con carta forno oleata.
  • IMPANATURA: per far si che venga una buona impanatura passate due volte il cibo che dovete impanare nel uovo e poi nel pan grattato. uovo pan grattato e poi ancora uovo e pan grattato.
  • FRUTTA BRINATA: per rendere la frutta decorativa brinata, spennellatela con l’albume d’uovo passatela nello zucchero e riponetela in freezer per 15 minuti.
  • PASTA FRESCA: quando cuocete la pasta fresca aggiungete un cucchiaio d’olio al acqua di cottura così che non si attacchi. 
  • PESCE: per evitare che in cottura si stacchi la pelle strofinatelo con del limone prima della cottura.
  • TAGLIARE UN SEMIFREDDO: quando dovete apprestarvi a tagliare un semifreddo bagnate con del acqua bollente un coltello non seghettato.
  • TORTE IN FORNO: per evitare che la torta in forno si sgonfi non aprite mai il forno prima del tempo stabilito per la cottura.
  • UOVA FRESCHE: per controllare se un uovo è fresco mettetelo dentro una ciotola di acqua fredda se va a fondo è fresco se rimane in superficie allora vuol dire che ha già inglobato aria e non dovete utilizzarlo. 
  • PASTA FROLLA: appena fatta fatela riposare in frigorifero almeno un ora avvolta tra due fogli di carta da forno. Risulterà più semplice stenderla successivamente.
  • FARINA: setacciate sempre la farina prima di utilizzarla.

Ecco a voi alcune piccole astuzie in cucina da utilizzare per rendere i vostri piatti favolosi.

Se ne conoscete altre scrivetemele lasciandomi un commento, non dimenticatevi di seguirmi anche sui Social!

GRAZIE A TUTTI E ALLA PROSSIMA RICETTA!

 

11 pensieri su “ASTUZIE IN CUCINA

  1. Ma sai che le gocce di limone per gli albumi montati a neve non lo avevo mai sentito? Sapevo che aggiungere del sale serve a montarli più velocemente.

  2. Interessante per una poco pratica come me! Adesso ti chiedo una cosa: ora che vado spesso al mare a mio figlio devo preparare la pappa prima di uscire…. ma la pasta mi rimane colla nel contenitore… c’è un modo, una cottura per aggirare il problema?

    1. Allora non so quanto tempo ha tuo figlio! Diciamo che il formato di pasta fa tanto! Il mio consiglio è di riscaldare la pasta (in modo molto veloce non deve continuare a cuocere) ributtandola in padella con un bicchierino da caffè di acqua tiepida, in questo modo il condimento si “riprende” e la pasta non si attacca!

      Ho letto anche su vari libri di cucina un altro metodo che però non ho mai provato (se provi fammi sapere se funziona) cuoci la pasta il giorno prima ma anziché cuocerla per il tempo stabilito la cuoci fino a metà cottura, la scoli e la butti sotto al getto freddo nello scolapasta la lasci lì qualche minuto e la giri. Dopodiché in frigorifero e il giorno dopo la condisci e la scaldi!!

      Altra soluzione è la pasta fredda o le frittate di pasta.

      E poi quando la metti via aggiungere un filo d olio a crudo che non la fa attaccare.

      Fammi sapere a presto!

    2. Allora non so quanto tempo ha tuo figlio! Diciamo che il formato di pasta fa tanto!
      Il mio consiglio è di riscaldare la pasta poco prima di uscire (in modo molto veloce non deve continuare a cuocere) ributtandola in padella con un bicchierino da caffè di acqua tiepida, in questo modo il condimento si “riprende” e la pasta non si attacca!
      Ho letto anche su vari libri di cucina un altro mtodo che però non ho mai provato (se provi fammi sapere se funziona) cuoci la pasta il giorno prima ma anzichè cuocerla per il tempo stabilito la cuoci fino a metà cottura, la scoli e la butti sotto al getto freddo nello scolapasta, la lasci li qualche minuto girandola. SI BLOCCA LA COTTURA (è il metodo che usano nei ristoranti) Dopodiché in frigorifero e il giorno dopo la condisci. e la scaldi!

      Altra soluzione pasta fredda e frittate di pasta.

      E poi quando la metti nel contenitore aggiungi un cucchiaio di olio q crudo sopra cosi non si attacca.

      Fammi sapere cosa provi e se funzionano!

  3. Molto utile grazie! Il trucco sulla cottura del pesce proprio non lo conoscevo. Me lo annoto per il prossimo branzino!

  4. Veramente interessante, per una come me che non ha grande dimestichezza con la cucina, servirà sicuramente salvare questo articolo. Grazie mille!

  5. mi segnerò per bene tutti questi consigli che hai dato perché non sono proprio una grandissima cuoca e cucino anche molto poco. spesso, però ho voglia di verdure al vapore e di farmi una frittura e mi rendo conto che sbaglio qualcosa perché il risultato finale non è il massimo.

  6. mi segnerò per bene tutti questi consigli che hai dato perché non sono proprio una grandissima cuoca e cucino anche molto poco. spesso, però ho voglia di verdure al vapore e di farmi una frittura e mi rendo conto che sbaglio qualcosa perché il risultato finale non è il massimo.

Ciao lascia un commento e dimmi cosa ne pensi!

Torna in alto
Privacy Policy Cookie Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: